A Bologna nasce il tour 2016

Posted by | novembre 17, 2015 | Streetball 2k16 | No Comments

Un incontro storico quello che si è svolto sabato 14 novembre a Bologna. Nella sede del comitato regionale dell’Emilia Romagna, ospitati dal presidente Stefano Tedeschi, insieme ai rappresentanti di Fip e Fisb c’erano i referenti dei maggiori tornei che si svolgono lungo lo stivale italico. Un modo per tracciare, di concerto, le linee guida in vista del tour 2k16 e che, come al solito, andrà a toccare tutti gli angoli della penisola.

La Federazione Italiana Pallacanestro, rappresentata da Maria Cristina Curcio, e la Free Italian StreetBall, con il presidente David Restelli a guidare la delegazione composta anche da Ermanno Traietta, Luca Viterbo e Andrea Costa, hanno illustrato idee e progetti per la stagione entrante, ascoltando interessati annotazioni, suggerimenti e domande di chi organizza le maggiori kermesse del tour. Insomma, l’interesse di tutte le parti è quello di rafforzare un legame che sta dando importanti frutti, a partire dai circa 3200 giocatori registrati che collocano l’Italia al quinto posto mondiale nella classifica per numero di atleti che compaiono nel ranking planetario.

L’obiettivo primario è quello di crescere ancora, allargando ulteriormente la base e, possibilmente, migliorare la posizione delle varie nazionali italiane nelle graduatorie mondiali. Un modo per farsi trovare pronti qualora il Cio dovesse ufficializzare l’introduzione del 3×3 alle Olimpiadi di Tokyo. Quello del 2020 è un appuntamento da non mancare e solo rimanendo ai vertici si potrà accedere alla rassegna iridata. Per farlo, ovviamente, la crescita deve venire dal basso.

«Ieri – commenta Restelli – è stata una giornata storica per tutto il movimento Streetball italiano. Per la prima volta siamo riusciti a radunare tutti gli organizzatori dei tornei Gold del nostro circuito. Un incontro che ci ha riempito di entusiasmo in vista della stagione 2o16. Un ringraziamento al comitato regionale dell’Emilia Romagna per averci ospitato nella loro sede di Bologna».

Questo, nel dettaglio, l’elenco dei tornei presenti con conseguente provenienza geografica: Armana di Tortona, Dat Street Classic di Perugia, Il Campetto di Pavia, memorial Jimenez, Amici del Campetto di Varese, Schiocchi Ballers di Modena, Giardini Margherita di Bologna, Bits Festival di Salerno, La Volta 3×3 di Imola, Down Town di Aprilia, 4nci di Mestre e il torneo di Pesaro.

Ora come mai, l’unione fa la forza.

Giovanni Ferrario

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Wanna play? Noleggia attrezzatura